La Madonna

Cari fratelli e sorelle, oggi parliamo della Madonna, una Mamma così speciale, così importante per noi cristiani.

Possiamo vederla così: una bambina tenera ed obbediente, nata senza peccato originale per volere di Dio Padre, poi diventata ragazza con la parola di Dio sempre fra le mani, cresciuta fra la recita dei Salmi e la meditazione del cuore; ad un momento della Sua giovane vita si presenta a Lei un Arcangelo di nome Gabriele che Le porta un grande annuncio: diventerà Madre di Dio. Tante gioie ma anche tante sofferenze. Ha rischiato la lapidazione, ha vissuto fuggendo per salvare la vita di Gesù bambino, è rimasta vedova, ha vissuto nel segreto e nel silenzio le sofferenze di Gesù nei suoi anni di vita pubblica. Ha patito spiritualmente la stessa passione di Gesù vedendo il proprio figlio arrestato, umiliato, percosso, sputato, flagellato, caricato della Croce ed infine crocifisso, vegliando su di Lui fino all’ultimo respiro.

Pensate cosa provava ad ogni colpo che Lui riceveva.

Non riusciamo ad immaginare la grande sofferenza che la Madonna ha portato, con grande dignità e grande nobiltà.

Noi la immaginiamo bella e serena, come adesso è.. gloriosa nel Cielo.. senza riflettere su tutto questo che ha vissuto.

Soprattutto è un esempio per le donne, che dovrebbero vivere imitando la Madonna nella sofferenza, nell’umiltà e in tutte quelle doti che la contraddistinguono.

Bisogna atterrire al pensiero di chi La bestemmia, di chi non La considera e di chi non La ama, specialmente nei cristiani praticanti.

La Madonna è la garanzia che ci porta a Suo figlio Gesù. Come dice la Bibbia sarà Colei che schiaccerà la testa a satana.

Non possiamo trascurare una Mamma così speciale!

Chiedere una grazia alla Madonna è una cosa stupenda, la più bella che possiamo fare: quando la Mamma chiede una grazia al proprio Figlio, è difficile che non La accontenti, sempre secondo la Volontà di Dio, a cui nulla è impossibile.

Con amore fraterno

Dario

 

Beato Paolo VI:

“Se vogliamo essere cristiani, dobbiamo essere mariani, cioè dobbiamo riconoscere il rapporto essenziale, vitale, provvidenziale che unisce la Madonna a Gesù, e che apre a noi la via che a Lui conduce”

San Giovanni Paolo II:

“Maria, l’eccelsa figlia di Sion, aiuta tutti i suoi figli, dovunque e comunque essi vivano, a trovare in Cristo la via verso la casa del Padre. Pertanto la Chiesa, in tutta la sua vita, mantiene con la Madre di Dio un legame che abbraccia, nel mistero salvifico, il passato, il presente e il futuro e la venera come Madre spirituale dell’umanità e avvocata di grazia”