Umiltà…

Redentore mio amorosissimo,
tu ci hai promesso che ci darai
tutto quello che ti chiederemo
nel tuo nome.
Eccomi ai tuoi piedi per chiederti,
per i meriti del tuo divin Cuore,
una grazia importantissima
ed estremamente necessaria a me:
dammi un cuore pienamente conforme
ai tuoi sentimenti,
un cuore così umile
che conosca e ami il suo nulla,
un cuore così paziente
che sappia essere padrone di sé
e calmare le sue inquietudini,
un cuore
che compatisca le miserie altrui
e sia pronto a sollevarle,
un cuore puro
che tema persino l’apparenza
e l’ombra del male,
un cuore distaccato
dai falsi beni della terra
e che non desideri
se non i beni eterni del cielo,
e infine un cuore acceso d’amore
per il suo Dio,
il quale formi in questa terra
la sua occupazione,
la sua felicità,
il suo unico tesoro.
O Gesù, mite ed umile di cuore,
rendi il mio cuore simile al tuo.

Gabriele Fulconis (sec. XIX) [31] – Ti cerco Signore Gesù – Ed. Paoline

 

Santa Teresa del Bambin Gesù 

Preghiera per ottenere l’umiltà 

O Gesù, quando eri pellegrino sulla terra, hai detto : « Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime ». O Re potente dei cieli, sì, la mia anima trova ristoro vedendo Te, abbassarTi fino a lavare i piedi dei Tuoi apostoli, rivestito della forma e della natura di servo. Ricordo allora le parole che hai pronunciate per insegnarci a praticare l’umiltà : « Vi ho dato l’esempio perché come ho fatto Io, facciate anche voi. Un discepolo non è più grande del suo Maestro. Sapendo queste cose, sarete beati se le metterete in pratica ».

Ho capito queste parole uscite dal Tuo cuore mite e umile, Signore; voglio metterle in pratica, con l’aiuto della Tua grazia…
Nessuno, o mio Diletto, aveva diritti su di Te, eppure hai obbedito non soltanto alla Santa Vergine e a San Giuseppe, ma anche ai Tuoi carnefici. Ora manifesti pienamente nell’Ostia il Tuo abbassarTi. Tale è la Tua umiltà, o divino Re della Gloria, fino a sottometterTi a tutti i Tuoi sacerdoti senza fare nessuna distinzione tra coloro che Ti amano e coloro che sono, purtroppo, tiepidi o freddi nel Tuo servizio. A un loro richiamo, scendi dal cielo ; … O mio Diletto, sotto il velo della bianca Ostia, quanto mite e umile di cuore mi appari! Per insegnarmi l’umiltà, non puoi abbassarti maggiormente …

Signore, conosci la mia debolezza; ogni mattina prendo la risoluzione di praticare l’umiltà e, la sera, riconosco che ho commesso ancora molte mancanze, a causa della mia superbia. Per questo, sono tentata di scoraggiarmi, ma, lo so, anche lo scoraggiamento è superbia. Perciò, in Te solo voglio fondare la mia speranza. Poiché puoi tutto, degnati di far nascere, nella mia anima, la virtù che desidero. Per ottenere questa grazia dalla Tua infinita misericordia, Ti ripeterò molto spesso : «O Gesù, mite e umile di cuore, rendi il mio cuore simile al Tuo cuore!»

error: Content is protected !!