Santa Bernadette Soubirou

image

vita di Bernadette

Lourdes & Santa Bernadette

image

Messaggi della Madonna di Lourdes

 

MEMORIA: 16 APRILE

La Chiesa la proclama santa l’8 dicembre 1933

bernadette

Dal Quaderno delle  N O T E  I N T I M E  di Bernadette Soubirous…

1873 Quel che si riferisce a me non mi riguarda più, devo essere, fin d’ora, interamente di Dio, e di Dio solo. Mai di me stessa.   Maria ha sacrificato tutto e Dio solo le sostituisce tutto. Seguendo il suo esempio quindi, solo il Signore sarà il mio amico. Perché sono venuta qui se non per amare Nostro Signore con tutto il mio cuore? Per dimostrargli il mio amore, seguendo il suo esempio, devo soffrire e sacrificargli tutto, con generosità. Coraggio, mio cuore, la preghiera ottiene tutto, il cuore di Gesù attende, bussiamo!   Morire sempre a me stessa. Sopportare in pace il dolore; lavoro, soffro, amo, senz’altro testimone che il suo cuore. Colui che non è disposto a soffrire tutto per il suo Beneamato e a fare in tutto la sua santa volontà non è degno del dolce nome di Amico… Perché quaggiù l’Amore non vive senza dolore. Ma è amando la croce che si ritrova il proprio cuore, perché il divino Amore non vive senza dolore.   Non passerò un istante senza amare. Colui che ama, fa tutto senza fatica, oppure ama la sua fatica. Perché bisogna soffrire? Perché quaggiù l’Amore puro non esiste senza sofferenza. O Gesù, Gesù, io non sento più la mia croce quando penso alla vostra…   O anima mia, sii fedele imitatrice di Gesù, lui dolce e umile di cuore.   Farò tutto per il cielo, là è la mia patria, là troverò mia Madre, in tutto lo splendore della sua gloria e con lei godrò della bontà di Gesù stesso con sicurezza assoluta.   O Maria, mia buona Madre concedimi che sul tuo esempio, io sia generosa in tutti i sacrifici che Nostro Signore mi chiederà nella vita. O Madre mia, offrimi a Gesù. O Madre mia, prendi il mio cuore e ponilo nel profondo del cuore del mio Gesù.   O mio Gesù, voglio seguirti ed imitarti; preferisco essere crocifissa con Te che gustare, senza di Te, tutte le delizie del secolo. Mio dolce Gesù, concedimi un grande amore per la croce, e se non muoio crocifissa a causa della crudeltà degli uomini, morirò per la violenza del mio amore. O Gesù, fa che ti ami: amami e poi crocifiggimi come vorrai. Gesù, mio Dio, ti amo sopra ogni cosa. Dolcissimo Gesù, non essere il mio giudice ma il mio Salvatore. Voglio sacrificare tutto e soffrire senza lamentarmi, poiché il mio Gesù mi impedisce di avere paura.   O mio amatissimo Gesù, verso te solamente salgono i sospiri del mio cuore.   Mio Gesù, infondi tanto amore nel mio cuore, che un bel giorno scoppi per arrivare fina a te. Tu lo sai, o mio Gesù, io ti pongo sul mio cuore come un sigillo, restaci sempre.   L’anima. Ah che avvenga in me secondo la tua parola. O Madre mia… e che il mio cuore, perso nel tuo, non abbia altro movimento, altro volere, altro amore che di piacere al mio divino Maestro…  Che io cominci quaggiù (parole omesse da Suor Maria Bernarda: l’amen eterno dei beati), la mia anima in unione con la tua anima glorifica il Signore con questo perpetuo omaggio di una sottomissione perfetta. Si, mio Dio, sì…. In tutto e dappertutto Sì…


Entrata in convento a Neves con il nome di Marie Bernard, dedica la sua vita a Gesù pregando per le anime dei peccatori, come le era stato chiesto  dalla Madonna  Lourdes.

Le consorelle raccontano:

La madre superiora le chiese se aveva mai provato qualche tentazione di amor proprio e lei rispose: «Che opinione avete dunque di me? Ignoro forse che se la santa Vergine santa mi ha scelta è perché ero la più ignorante? Se ne avesse trovata un’altra più ignorante di me, avrebbe scelto quella». (Madre Sophie Cresseil)

Giunta alla casa madre, nel maggio 1869, ero triste nei primi giorni. Ma suor Marie-Bernard mi consolava, dicendo: <È bene che piangete tanto,poiché le radici della vostra vita religiosa saranno più solide se le innaffiate con la pioggia del sacrificio>   (Suor Julienne Capmartin)

Nel periodo in cui sono rimasta al noviziato, sono stata quasi sempre con suor Marie Bernard. Sono rimasta fortemente impressionata da una risposta che mi diede durante una ricreazione. Parlava di correggersi, e io le dicevo che è difficile; allora spalancando i suoi grandi occhi, mi rispose con vivacità : «Come! ricevere così spesso il “pane dei forti” ed essere così poco coraggiosa! » (Suor Emiliane Robert)

 

 

Preghiera di una povera mendicante....

O Gesù, vi prego datemi il pane dell’umiltà. Il pane dell’obbedienza, il pane della carità, il pane della forza per spezzare la mia volontà e fonderla nella vostra, il pane della mortificazione interiore il pane del distacco dalle creature, il pane della pazienza per sopportare le pene che il mio cuore patisce. O Gesù, tu mi vuoi crocifissa, Fiat, il pane dei forti per ben soffrire, il pane di non vedere che te in tutto e sempre, Gesù, Maria, il Crocifisso, non voglio altri amici che questi. (dal Quaderno delle note intime - Bernadetta Soubirous)

error: Content is protected !!