Lui e Gabrielle Bossis…

Da oltre due millenni “Lui”, Cristo, vuol parlare a noi, a ognuno di noi. E da sempre si è scelto dei “messaggeri”, capaci di… inoltrare le Sue parole. Agisce con delicatezza, senza forzature, attraverso “trasmissioni” che possiamo accogliere o respingere.

La Voce è sempre la sua Voce, ma Egli ne cambia la fonte, il timbro, il canto, per favorire l’impatto e non farci fuggire come “i piccoli uccellini che se ne volano via quando qualcuno si avvicina troppo”. Dio ci ha dato le ali anche per poter volare via…

Un giorno Egli ha scelto come sua “ambasciatrice” una laica nella Francia occidentale, a Nantes: Gabrielle Bossis.

E le ha chiesto di trascrivere per noi le parole che le suggeriva nell’intimità. Da allora, il diario di lei è considerato tra i più importanti scritti mistici del nostro tempo…

“Lui ed io”

Leggendolo capiremo che LUI invita ognuno di noi a identificarsi in quell’io, a sostituire l’io di Gabrielle Bossis con il nostro io.

E sarà: Lui e…ciascuno di noi.

Gocce dal Cielo. Lui e Gabrielle Bossis 1

“Rileggi, senza mai cessare, le nostre conversazioni.

Impregnatene.

Domanda che esse nutrano un grande numero di anime .

Tutte.

E come una piccolissima operaia, terminata la sua giornata, tu scomparirai da questa vita, umile, poiché tutto viene da Me, contenta soltanto di avere obbedito:

tu sei stata un niente, a cui ho dato il Desiderio della Mia Gloria”

29 aprile 1948

visita il sito…